GLI INCONTRI DI LECTIO DIVINA SONO RIPRESI SABATO 21 OTTOBRE

Ci vediamo ogni sabato alle 18 presso il monastero di S. Antonio Abate e presso il monastero di S. Gregorio al Celio.

Nella pagina dei Media trovate le registrazioni e i pdf degli incontri.

Per uno sguardo alle altre proposte dell’anno, potete scaricare il depliant del Programma pastorale:

Vita comunitaria non vuol dire il posto in cui si vive sotto  lo stesso tetto e dove si mangia lo stesso cibo, ma vuol dire rispondere alla chiamata in un posto che vuol significare resurrezione, con una vita quotidiana dove si vive con un solo cuore, anima e spirito”.

Lectio Divina

lectio divina

La Lectio divina è un cammino interiore che ogni monaca compie e, di conseguenza, anche tutta la comunità. L’ascesi quotidiana della nostra comunità monastica si costruisce intorno alle Sacre Scritture ed è orientata dall’ascolto della Parola. Nel vissuto comunitario la Lectio divina costituisce, infatti, il centro di tutta la giornata.
Condividiamo la Lectio Divina ogni sabato alle ore 18.00 presso il Monastero di S. Antonio Abate e presso il Monastero di S. Gregorio al Celio, con chiunque lo desideri. 

Liturgia di apertura sabato 14 ottobre 2017 ore 18.00 a S. Gregorio; il primo incontro si terrà sabato 21 ottobre.

Conclusione degli incontri sabato 2 giugno 2018, vigilia della solennità del Corpus Domini.

Ospitalità

giardino (12)

La forma più tradizionale di presenza dei monaci e monache nel mondo è l’ospitalità che, secondo la Regola tende non solo ad offrire sollievo materiale a coloro che visitano la comunità, ma anche a procurare loro nutrimento spirituale nella comunione di carità e nell’incontro con la Parola di Dio (cf. Regola di san Benedetto, cap. 58, 8-9). La carità rende le monache sollecite a comprendere le necessità spirituali degli ospiti, e le fa anche attente a cogliere con umiltà e reciproca edificazione le istanze che la Chiesa e il mondo pongono alla consacrazione monastica.

“Piccola Regola” di san Romualdo tratta dalla “Vita dei Cinque Fratelli” di San Bruno di Querfort

“Siedi nella tua cella come nel paradiso.

Scordati del mondo e gettalo dietro le spalle.

Fa attenzione ai tuoi pensieri

Come un buon pescatore ai pesci.

L’unica via per te si trova nei Salmi

Non lasciarla mai.

Se da poco sei venuto

E malgrado il tuo  primo fervore

Non riesci a pregare come vorresti,

cerca, ora qua ora là,

di cantare i Salmi nel cuore

e di capirli con la mente.

Quando ti viene qualche distrazione,

non smettere di leggere;

torna in fretta al testo

e applica di nuovo l’intelligenza.

Anzitutto mettiti alla presenza di Dio

con l’atteggiamento umile

di chi sta davanti all’imperatore.

Svuotati di te stesso

E siedi come una piccola creatura,

contenta della grazia di Dio;

se come una madre

Dio non te la donerà,

non gusterai nulla,

non avrai nulla da mangiare”.